.
Annunci online

adestra [ «E' normale che esista la paura, in ogni uomo, l'importante è che sia accompagnata dal coraggio. Non bisogna lasciarsi sopraffare dalla paura, altrimenti diventa un ostacolo che impedisce di andare avanti.» P. Borsellino ]
 


                 
 
                


 siamoadestra@yahoo.it


         10febbraio.it


       
          www.terrorhaza.hu

                 
         ATTENZIONE !     

Il Blog di Adestra è curato  da alcuni ragazzi e ragazze che si riconoscono all’interno dell’ostracizzata e sottovalutata Cultura di Destra.  Coloro i quali desiderino scrivere commenti
sono - di regola -
i benvenuti, al di là di ogni appartenenza politica più o meno manifestata.
Gli autori si riservano tuttavia il diritto di esaminare il contenuto dei commenti di bloggers anonimi,
 non certificati e/o in black-list.
A seguito di tale verifica, i commenti verranno insindacabilmente ritenuti dagli autori
idonei alla pubblicazione o cancellati dal blog.
Gli autori si riservano oltremodo il diritto di rimuovere eventuali commenti  ritenuti offensivi,  fuori argomento e/o scurrili.
Gli autori  dichiarano altresì di non essere responsabili per i commenti inseriti nei post.
Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi agli autori, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata.
Questo sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 07.03.2001
Il materiale riportato nel blog è pubblicato senza fini di lucro e a scopo di fini di studio, commento, didattici e di ricerca.
Eventuali violazioni di copyright segnalate dagli aventi diritto saranno celermente rimosse dagli autori.
Grazie e Buona Navigazione!


                                                  
          


       
         



          



        
                                    
         
                



      

                                                                          
   
            
            


           

         
                      

        


              Giù le zampe dai bambini!


           
     


         NO all'Eurabia!


     


    Cuba no es libre

                

     

                  

  

        

           
         
     
      

             

                

 




 


27 dicembre 2011


Pacco e contropacco

 

La crisi che continua, imperterrita, ad attanagliare il nostro paese non poteva, di certo, essere risolta da un professore che pur qualificato che sia non è onnipotente e la disastrosa salita dello spread lo testimonia.

E questo è un pacco.

Ma il vero contro pacco è stato confezionato dai partiti che, per un interesse o per un altro hanno deciso di non mettersi in discussione per non perdere voti e hanno quindi abdicato a Monti la responsabilità di portarci in fondo al burrone.

Se la manovra fosse stata gestita dal Governo Berlusconi, il PdL avrebbe perso la poca credibilità che ancora aveva e la gente avrebbe iniziato a prendere, forse giustamente, a calci nel deretano tutti gli assoldati "peones" del Premier, nessuno escluso.

Se subentrava, magari con le elezioni anticipate, il PD, le pedate si sarebbero allargate anche a quell’area che è incapace, in assoluto, di prendere una minima decisione.

Con questo Governo, quindi, la politica ci ha guadagnato tutta.

La Lega, col fiato corto perché non più credibile agli occhi dei suoi si è messa all’opposizione facendo più casino possibile per dimostrare la propria contrarietà alla manovra “lacrime e sangue” indetta da Monti, facendo finta di non aver governato, per anni, con Berlusconi e di aver accettato di votare tutte le leggi ad personam contribuendo a mandarci dritti dritti nel baratro in cui stiamo precipitando.

Di Pietro, da buon contadinazzo prestato alla politica, si è messo di traverso ben consapevole di non rischiare nulla poiché la “maggioranza” per Monti è elevata e quindi facendo finta di essere all’opposizione cavalca, come la Lega, l’ondata del malcontento.

In pratica la politica ha abdicato, lo spread vola, le tasche si svuotano, le fabbriche stanno chiudendo senza che alla Casta, questa situazione che lei stessa ha creato, costi, una lira, pardon, allo stato, un euro.

adestra




permalink | inviato da adestra il 27/12/2011 alle 13:22 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


23 dicembre 2011


L'effetto Monti

 

Aumenta (da 57 a 65) il saldo dei giudizi sull'evoluzione recente dei prezzi al consumo e cresce(da 12 a 58) quello sull'evoluzione nei prossimi dodici mesi. A livello territoriale, il peggioramento della fiducia è diffuso in tutte le ripartizioni ed è particolarmente marcato nel Nord-ovest e nel Mezzogiorno.

Corsa al rialzo dello spread di nuovo senza freni. Il differenziale di rendimento tra il Btp e il bund tedesco vola a 515 punti base. Il tasso sul decennale sfonda la soglia critica del 7% balzando al 7,09%.

Mi domando a quali nefaste conseguenze ci possa portate l’effetto Monti, poiché la Spagna, con una manovra meno “lacrime e sangue”, per i soliti noti, ha ottenuto dei risultati totalmente diversi dai nostri.

E’ vero che proprio sui “monti” esistono i burroni, ma con questa manovra ci siamo proprio cascati dentro salvando, come da copione, i riccastri e le Caste che, comunque, ridono perché questo Governo neanche li ha sfiorati.

adestra




permalink | inviato da adestra il 23/12/2011 alle 18:5 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (4) | Versione per la stampa


23 dicembre 2011


Monti ci carica d'ottimismo e d'inventiva. Grazie!

adestra




permalink | inviato da adestra il 23/12/2011 alle 14:55 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (3) | Versione per la stampa


20 dicembre 2011


Non c'è mai limite al peggio

adestra




permalink | inviato da adestra il 20/12/2011 alle 18:22 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (4) | Versione per la stampa


20 dicembre 2011


Quest'anno, il Natale, si sente nell'aria

adestra




permalink | inviato da adestra il 20/12/2011 alle 10:0 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


19 dicembre 2011


Neanche il razzo gli servirà per salire nell'alto dei cieli.

adestra




permalink | inviato da adestra il 19/12/2011 alle 11:32 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (9) | Versione per la stampa


18 dicembre 2011


La manovra in tre mosse.




permalink | inviato da adestra il 18/12/2011 alle 18:56 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (8) | Versione per la stampa


14 dicembre 2011


Oremus




permalink | inviato da adestra il 14/12/2011 alle 20:41 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


13 dicembre 2011


Rimpiango Silvio

 

Se non ci sarà l'allineamento ai colleghi europei degli emolumenti dei Deputati e dei Senatori avremo inteso che la Casta è un agglomerato di persone che non rispetta in nessun modo i sacrifici che impongono ai soli cittadini per gli errori che essi stessi hanno commesso mandando letteralmente in fallimento la nostra Nazione. Quest’ammasso di persone priva di alcun senso etico e che si sente padrona a tutti gli effetti dell’Italia va eliminata politicamente.

Anche il Presidente della Camera, l'ex fascista Fini, dovrà, al solito, smentire quanto ha dichiarato a tal proposito.
Questa è l’ennesima prova certifica, se ce ne fosse ancora bisogno, che siamo amministrati da una banda di pagliacci che, per buona parte, si arricchisce anche o forse sopratutto con le tangenti e con la pratica ossessiva della parentopoli imbevuta di benefit di ogni tipo.

Questa classe politica mi fa vomitare e mi ricorderò di questo alle prossime elezioni.

Che cosa cambia dal governo Berlusconi se questo "tecnico" fa pagare ai soli cittadini la crisi e che non impone neanche l’asta per le frequenze televisive regalandole quando invece potrebbe ricavare, come fanno le altre Nazioni, più di tre miliardi di Euro?

Con Berlusconi, almeno, si fa per dire, potevamo ridere a crepapelle delle sue oscene quanto comiche malefatte mentre che, con questo Governo, dobbiamo persino sopportare le ridicole lacrime di una ministra che togliendo il pane ai poveri si mette anche a piangere.

Se Berlusconi era un pagliaccio calzato e vestito, Monti che cos’è se non un servo di Silvio che come Dracula ci sta succhiando il sangue a noi lasciando inalterato il resto?

Per fare questa macelleria sociale era indispensabile l’utilizzo di un professore?

Era sufficiente un amministratore di condominio qualsiasi che, forse, avrebbe creato meno tensioni nel Paese e più equità tra i cittadini.

adestra




permalink | inviato da adestra il 13/12/2011 alle 15:13 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


10 dicembre 2011


La mamma degli imbecilli, è




permalink | inviato da adestra il 10/12/2011 alle 19:52 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
sfoglia     novembre   <<  1 | 2  >>   gennaio